Accedi

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami
Domenica 25 Agosto 2019

Interventi relativi agli impianti di generazione distribuita per garantire la sicurezza del sistema elettrico nazionale

I produttori di energia da fonti rinnovabili saranno costretti ad adeguare gli impianti di potenza compresa tra i 6 e i 50 kW per evitare che venga compromessa la sicurezza della rete elettrica nazionale. L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas ha disposto una serie di adeguamenti a cui gli impianti sono stati e dovranno essere sottoposti. I primi a dover adottare i sistemi di protezione sono stati gli impianti connessi in media tensione di potenza superiore ai 50 kW, che hanno avuto tempo fino al 31 marzo 2013 (Delibera 8 marzo 2012, n. 84/2012/R/EEL). E' la volta degli impianti in bassa tensione con potenza compresa tra i 6 e i 50 kW.

Con il presente provvedimento vengono quindi definite le tempistiche e le modalità per l'adeguamento, ad alcune prescrizioni dell'Allegato A70 al Codice di rete di Terna, degli impianti, di potenza superiore a 6 kW, già connessi alla rete di bassa tensione alla data del 31 marzo 2012 nonché degli impianti, di potenza fino a 50 kW, già connessi alla rete di media tensione alla medesima data. In particolare, la Delibera n. 243/2013/R/EEL del 6 giugno scorso (che modifica la delibera 84/2012/R/EEL) ha disposto che:

• gli impianti entrati in esercizio a partire dal 31 marzo 2012 e di potenza compresa tra 20 e 50 kW devono essere adeguati  alle prescrizioni di cui al paragrafo 5 dell'allegato A70 al Codice di rete entro il 30 giugno 2014;

• gli impianti entrati in esercizio a partire dal 31 marzo 2012 e di potenza compresa tra 6 e 20 kW devono essere adeguati  alle prescrizioni di cui al paragrafo 5 dell'allegato A70 al Codice di rete entro il 30 aprile 2015.

Viene, inoltre, raccomandato al GSE, con riferimento ai servizi di scambio sul posto e di ritiro dedicato, di dare applicazione alle clausole delle relative convenzioni che prevedono la sospensione dell'efficacia delle medesime convenzioni in caso di inadempienza agli obblighi ivi previsti o richiamati (per quanto attiene al caso di specie, le disposizioni di cui alla deliberazione 84/2012/R/eel), fino all'avvenuto adeguamento degli impianti, dando adeguato preavviso ai produttori coinvolti.

Se gli impianti non vengono adeguati,saranno sospesi gli incentivi, i servizi di scambio sul posto e di ritiro dedicato.

In allegato la Delibera del 6 giugno 2013.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.autorita.energia.it/allegati/docs/13/243-13.pdf)Delibera 6 giugno 2013 243/2013/R/EEL[Sicurezza del sistema elettrico nazionale]63 kB

ALTRE NEWS

CONTATTACI

Polo Tecnologico per l'Energia srl
Via dei Felti, 38
38015 - Lavis TN

Tel. +39 0461 391535
Fax. +39 0461394497

Contattaci via email

GALLERIA IMMAGINI

A breve la nuova galleria immagini PTE...

Scroll to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o navigando le pagine, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione dedicata