Accedi

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami
Sabato 31 Ottobre 2020

La Provincia ti incentiva ad avere una casa efficiente!

Sono stati stanziati oltre 1 milione di euro di incentivi destinati a condomini e abitazioni private


168 incentivi provinciali

L’Assessorato alle Infrastrutture e all’Ambiente della Provincia Autonoma di Trento ha emanato in data 20 maggio due importanti delibere che prevedono agevolazioni economiche per condomini e abitazioni private che intendano attuare misure ed interventi di efficienza energetica. La somma stanziata per l’anno in corso è di oltre 1 milione di euro ripartita nelle varie tipologie di interventi.

Per quanto riguarda i condomini, i requisiti per presentare la domanda è essere composti da più di cinque unità abitative, possedere un amministratore condominiale ed avere una data di costruzione antecedente al 1991. I condomini che intendono usufruire di tali incentivi possono scegliere fra tre opzioni di intervento:

  • Opzione 1 - diagnosi energetica: prevede l’analisi dell’edificio e dello stato di salute del condominio. Una volta terminata questa prima parte, i condomini valutano se procedere o meno con lo step successivo. La Provincia interviene con un rimborso del 50% dei costi sostenuti per la diagnosi energetica.
  • Opzione 2 – diagnosi energetica + progettazione: il condominio, una volta terminata la diagnosi, decide di procedere con la realizzazione di almeno uno degli interventi proposti, ricevendo un contributo che copre il 100% dei costi sostenuti per la diagnosi. Inoltre, si riceverà un contributo pari al 90% delle spese derivanti dall’attività di progettazione, direzione lavori e assistenza tecnica necessarie per l’esecuzione dell’intervento. Il contributo verrà erogato purché le spese dei lavori di intervento non eccedano di oltre il 10% dal valore stimato nella diagnosi.
  • Opzione 3 – diagnosi+progettazione+mutuo: il condominio procede con gli interventi richiedendo un contributo sulla diagnosi e progettazione e anche uno sugli oneri per il mutuo con una banca convenzionata con la Provincia. In questo caso la Provincia potrà riconoscere fino al 90% dell’onere assunto dal condominio per interessi attualizzati (tasso fisso), oltre eventuali interessi di preammortamento in base alla complessità dell’intervento eseguito.

La spesa massima relativa alla progettazione e l’assistenza non può essere superiore a 30.000 euro, mentre la spesa minima ammissibile per l’intervento non può essere inferiore a 2.000 euro. Un ulteriore 5% è conseguibile in presenza dell’approvazione unanime degli interventi da parte dell’assemblea condominiale e gli interventi ammessi a contributo sono i seguenti:

  • ristrutturazione importante di primo livello;
  • ristrutturazione importante di secondo livello;
  • riqualificazione energetica;
  • installazione di pannelli solari termici.

Per le abitazioni private la delibera prevede che la Provincia assumerà a proprio carico gli oneri degli interessi derivanti dall’anticipazione delle detrazioni d’imposta, previste dalle disposizioni statali, per le spese relative agli interventi di ristrutturazione e di riqualificazione energetica, per coloro che realizzano interventi sulle case di abitazione.
Attualmente la detrazione fiscale statale è ammessa sul 50% delle spese di ristrutturazione edilizia (limite massimo di detrazione pari a 48.000 euro per ciascuna unità immobiliare) e del 65% in caso di riqualificazione energetica (limiti massimi di detrazione di 100.000, 60.000 e 30.000 euro a seconda della tipologia di intervento).

Il contributo permetterà di finanziare gli oneri corrispondenti agli interessi relativi ad un contratto di mutuo stipulato con uno degli istituti di credito convenzionati per un importo di almeno 10.000 euro. Il contributo totale è suddiviso e concesso in dieci rate di pari importo, su una spesa minima di 20.000 euro.

Le domande di contributo saranno ammesse secondo l’ordine cronologico di presentazione e potranno essere presentate a partire dal 1 luglio e fino al 30 novembre da parte di persone residenti in Trentino e proprietarie dell’edificio ad uso abitativo costruito sul territorio provinciale, in cui sono previsti gli interventi di ristrutturazione e/o riqualificazione energetica che lo Stato ammette a detrazione d’imposta.

Assitenza PTE
Possiamo fornire assistenza per la redazione della diagnosi energetica dell'edificio e per tutte le attività di progettazione, direzione lavori e assistenza tecnica necessarie per l’esecuzione degli interventi. Inoltre, possiamo assistervi nella realizzazione di un sistema di contabilizzazione del calore che sarà prossimamente obbligatorio.


Di seguito è possibile scaricare le due presentazioni della Provincia di Trento che presentano il progetto.

 

Allegati:
Scarica questo file (Efficienza energetica Abitazione.pdf)Efficienza energetica PAT[Contributi per le abitazioni private]330 kB
Scarica questo file (Efficienza energetica Condominio.pdf)Efficienza energetica PAT[Contributi per i condomini]442 kB

ALTRE NEWS

CONTATTACI

Polo Tecnologico per l'Energia srl
Via dei Felti, 38
38015 - Lavis TN

Tel. +39 0461 391535
Fax. +39 0461394497

Contattaci via email

GALLERIA IMMAGINI

A breve la nuova galleria immagini PTE...

Scroll to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o navigando le pagine, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione dedicata